Comete

C/2013 V1 (BOATTINI)

COMET C/2013 V1 (BOATTINI)

 

Grande e bravo il "nostro" Andrea Boattini, la notte del 04/11/2013 dall'osservatorio703 Catalina Sky Surver scopre la su ennesima cometa (24-25 ??) come riportato nellc acircolare del MPC M.P.E.C. 2013-V32 Issued 2013 Nov. 6, 18:22 UT.
L'oggetto segnalato nella NEOCP come probabile cometa, viene da me osservato il 05/11/2013  tramite il network dei telescopi remoti Itelescope, utilizzando il sistema T17 0.43-m Q62 Siding Spring (Australia), quando l'oggetto aveva una luminosità di circa 16 mag.

Diagramma dell'orbita

 

Orbital elements:
    C/2013 V1 (Boattini)
T 2014 Apr. 8.42590 TT                                  MPC
q   1.5080943            (2000.0)            P               Q
                   Peri.   50.83701     -0.16467630     -0.50129524
                   Node    73.46011     +0.37599744     -0.82809441
e   1.0            Incl.   62.39064     +0.91187041     +0.25092374
From 81 observations 2013 Nov. 4-6.
 
 Di seguito le immagini prese in remoto somma di 9 x 60 sec
 
Comet C/2013 V1 BOATTINI
 stessa immagini con altri gradienti
 
elaborazione filtro MCM Astroart
 
 
 

C/2013 R1 S1 (Lovejoy

C/2013 R1

 

 

Ripresa nella notte del 01/11/2013 dall' osservatorio 104 San Marcello Pistoiese la cometa la momento più luminosa nel cielo la C/2013 R1 S1 (Lovejoy), Scoperta la notte del 07/092013 da E27 Thornlands Terry Lovejoy quando la cometa aveva una magnitudine di ~14.4 !!cosi come annunciato dalla circolare del MPC M.P.E.C. 2013-R72 Issued 2013 Sept.9, 20:58 UT

Orbit diagram

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


C/2012013 R1 (Lovejoy)

Epoch 2013 Nov. 4.0 TT = JDT 2456600.5
T 2013 Dec. 22.7308 TT                                  MPC
q   0.811848             (2000.0)            P               Q
z  +0.001807       Peri.   67.1627      -0.2525783      -0.4647759              T = 2456649.23084 JDT
 +/-0.000054       Node    70.7123      +0.1287548      -0.8854213              q =     0.8118476
e   0.998533       Incl.   64.0405      +0.9589715      -0.0035352     Earth MOID = 0.14601 AU

 

 

 

Di seguito le immagine riprese dall'osservatorio montano.

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

filtro MCM - Astroart  e DS9

 

 

 

 

 

Animazione 46 immagini da 60 secondi

Animated image


 

C/2012 S1 ISON

C/2012 S1 ISON (storia di una cometa)

 

 

Alla fine anche io sono caduto nella tentazione di provare ad utilizzare un telescopio remoto. Mi sono ri-registrato al servizio offerto da Itelescope,

Indubbiamente ci sono molti vantaggi ne collegarsi con u telescopio remoto, standosene comodamente seduti al calduccio di casa, in orari normali, sensa per forza aspettare si sentire il canto del gufo, o addirittura mentre fuori il Sole è coperto dalle nubi, si esatto il Sole, la nostra stella che brilla nel "mio cielo", mentre pian piano arrivano le immagini riprese dall'altra parte del mondo.
Fantastico ! Sembra fantascienza ed invece e la pura realtà.

Avere a disposizione un telescopio remoto sicuramente offre molte opportunità, permettendo di effettuare riprese quando le condizioni meteo locali non lo permettono, di seguire o riprendere oggetti che mai potranno essere visti alle nostre latitudini, seguire un particolare evento.

E  cosi in questi giorni, dopo alcuni anni mi sono collegato, per acquisire immagini di due comete al fine di ottenere misure astrometriche.

Aspettando l'arrivo dell'obbiettivo "principale" di questa sessione osservativa ho ripreso la cometa C/2012 J1 (Catalina), di facile individuazione con una mag di 14.9  Delta = 2.437  r = 3.166, con motion di 0.68"/min.

4x60 sec di esposizione

Dopo di che lo sguardo si rivolge  alla cometa delle tante aspettative la ISON, che secondo le previsioni potrebbe raggiungere una luminosità simile a quella della Luna.
Le comete sono oggetti celesti particolari, per cui è veramente azzardato fare adesso delle ipotesi sulla sua luminosità prevista tra un anno.


Fino ad oggi non ho avuto l'occasione di riprendere la cometa C/2012 S1 ISON.

Punto il telescopio remoto che si trova in alle previste coordinate con pose da 120 secondi ciascuna,  dopo qualche ora riprendo ancora la cometa.



La ISON si trova oltre l'orbita di Giove a una distanza  di Delta =5.317 e r =  5.753, ma nonostante ciò è attiva ed abbastanza luminosa 16 mag  (MPC m1 17.2)



Ecco le prime misure astrometriche in remoto:

    CK12S010 KC2012 11 14.35333 08 20 08.51 +28 29 59.9          15.6 N      H06
    CK12S010 KC2012 11 14.45522 08 20 07.16 +28 30 09.7          16.0 N      H06

 UPDATE

Ripresa la cometa C/2012 S1 (ISON) il data 16/11/2012 utilizzando il sistema Itelescope T4 (0.25-m). La cometa sembra essere leggermente pù luminosa del previsto.
In questa ripresa effettuata con il filtro R, sembra esserci un po di attività cometaria.
 
Clicca per ingrandire
 
 

Clicca per ingrandire

 

Ripresa stanotte la cometa C/2012 S1 ISON dall'osservatorio di San Marcello (MPC 104)

La cometa ha un aspetto stellare,e non si è notato alcun accenno di coda....
Se le previsioni, rispettano le aspettative questa cometa potrebbe essere visibile di giorno il prossimo novembre 2013.

Al momento ha una luminosità "telescopia" di 16. mag. D=4.515 r=5.391.
(HA da poco passato l'orbita di Giove !!!)

Al momento della ripresa la cometa era rincorsa da alcuni asteroidi

Animazione clicca per ingrandire

Particolare della cometa ISON,  somma di 27X120" ,si nota un leggero allungamento verso ovest di ~21.5".

 

 

 

Particolare della cometa

 

 


Vedremo cosa ci riserverà in futuro.

La notte del 7 gennaio 2013 è stata ripresa dall'osservatorio astronomico 104 di San Marcello, la cometa C/2012 S1 ISON.

Ha ancora un aspetto puntiforme, e sembra davvero difficile credere che secondo le aspettative a novembre del 2013 potrebbe diventare luminosa come la Luna, come dal grafico seguente :

fonte Seiichi Yoshida

L'aspetto della cometa è praticamente simile all'immagine ripresa a dicembre
nell'immagine seguente appare leggermente più luminosa.

Cometa ISON

Nell'animazione si nota il lento spostamento della cometa ISON, purtroppo e condizioni meteo non erano delle migliori.

Animazione clicca per ingrandire

Seguiremo con attenzione l'evoluzione delle cometa.

 

La sera del 14/02/2013, approffitando di una momentane apertura del cielo, dall'osservatorio astronomico di San Marcello (MPC 104), è stata ripresa la cometa C/2012 S1 (ISON).

Come noto, da questa cometa ci aspettiamo un grandissimo spettacolo, infatti secondo le previsioni, potrebbe ( e per le comete il condizionale è d'obbligo !!!!) raggiungere il prossimo novembre uan luminosità simile  a quella della Luna piena. Ma si sa le comete sono bizzare, e la cometa di marzo la C/2012 L4 PANSTARRS, che sembrava dovesse raggiungere una magnitudine negativa, al momento pare che sara luminosa intorno alla 2-3 magnitudine.

La ISON, per il momento sembra avere un buon andamento, infatti la magnitudine stimata è intorno alla 15.6., considerando che ha da poco passato l'orbita di Giove (4.78 UA), ci fa ben sperare. Inoltre come è possibile vedere nelle immagini ha sfiluppato una piccola ma visibile coda.

Di seguito un animazione coposta da 10 immagini da 60 secondi ciascuna.

Animazione clicca per ingrandire


Sommando 51 immagini da 60 secondi ciascuna possimao apprezzare la codache si estende per circa 26"

Clicca per ingrandire

La cometa nel particolare

particolare della cometa C/2012 S1 ISON

L'osservatorio di San Marcello dopo l'abbondante nevicata

clicca per ingrandire  

 

Ripresa dall'osservatorio di San Marcello Pistoiese, la notte del 07 aprile 2013 la Cometa C/2012 S1 ISON.

Sono state effettuate 10 pose da 120 secondi ciascuna, sommate tra loro si evidenzia la coda della cometa.

Al momento dell'osservazione la cometa si trovava a D=4.226 R=4.187 con mag. 15.0

Orbita della cometa Ison

 

Immagine della cometa

 

Stessa immagini: particolari

 


Il mattino del 17/10/2013, dall' osservatorio astronomico 104 San Marcello Pistoiese è stata osservata la cometa C/2012 S1 ISON.
Da poco la cometa ha oltrepassato l'orbita di Marte e si sta avvicinando al perielo (28/11/2013), raggiungendo la minima distanza dal sole di 0,0125 UA ( ad una distanza di 2.7 Raggi Solari).
Al momento è visibile la mattina poco prima dell'alba nella costellazione del Leone a pochi gradi da Regolo e vicino a Marte.

Carta stellare Regolo Marte e la cometa

Al momento dell'osservazione la cometa si trovava ad una distanza D=1.654 r=1.321 UA.

Grafico dell'orbita della cometa Ison


Da San Marcello sono state ottenute 40 immagini da 30 secondi ciascuna. Al momento la cometa aveva un motion di 2.00"/min con PA 115°, con una magnitudine di circa 12.3.

Ecco il riusltato della somma delle immagini, visualizzate in vari metodi.

 

 

 


Animazione singola immagine da 30 secondi ogni 150 secondi circa

Animazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  UPDATE

La mattina del 18/10/2013 è stata nuovamente ripresa la cometa Ison. Le condizioni meteo presentavano velature nella zona in cui si trovava la cometa.
Di seguito un animazione foto da 30 secondi ciascuna intervallate da 150 secondi

animazione

 

 

 

 

Finalmente una serata senza nuvole, anhe se le condizioni meteo non erano al meglio, e cosi siamo riusciti a riprendere di nuovo dall' osservatorio 104 San Marcello, la cometa C/2012 S1 ISON.

La sera del 3 maggio 2013, Utilizzando il telescopio da 0.60-m F/4 con una risoluzione di 2"/pixel, con FOV di 34'x34', sono state riprese 23 immagini da 60 secondi ciascuna.
Al momento della riprese la cometa i trovava a R=4.329 D=3.872, con un motion di 0.25"/min a PA 113. e mag ~15.00.






di seguito una prima elaborazione delle immagini acquisite, dove mostra una coda di ~32'

si evidenzia la coda della cometa

 

 

 




Dal MPC sono stati estrapolati me misure di magnitudine riportate dai vari osservatori.

mag 2011 - 2013

 

mag 2013

 

mag 2012 - 2013

 



Nella mattinata del 22/10/2013  tramite i telescopi ITELESCOPE.NET Mayhill, New Mexico utilizzando il sistema  T21 0.43-m f/6.8 astrograph + CCD + f/4.5 focal reducer, sono state acquisite i filtro R fotometrico 20 immagini da 30 seconndi ciascuna della cometa C/2012 S1 ISON. Sommando le immagini sul moto dell'astro ecco il risultato

La momento la magnitudine rilevata era di ~12.2 mag.

Comet ISON

 Di seguito immagine in falsi colori con isofote per evidenziare la chioma e la coda della cometa

Comet ISON in false color

 Immagine della cometa con gradienti invertiti e una lieve sfocatura gaussiana



La cometa C/2012 S1 ISON nei "pressi" del pianeta Marte

 

 

UPDATE


Il giorno 23/10/2013 utilizzando il telescopio remoto Itelescope.net T5 0.25-m è stata ripresa la cometa ISON con filtri fotometrici R e V, utilizzando astrometrica per determinare la sua magnitudine che è risultata in R~12.6 in V ~12.4

di seguito somma di 10 immagini da 30 secondi ciascuna

Comet ISON Filter R and V


in falsi colori

Comet ISON filter R and V

 

Dall'osservazione di 104 San Marcello Pistoiese, la notte del 01/11/2013 è stata ripresa la cometa C/2012 S1 ISON, mentre si sta avvicinando al Sole,(perielio il 28/11/2013)


La cometa ISON mostra una coda molto piu lunga rispetto alle precedenti riprese, stimata in ~21' . Al momento della ripresa la cometa aveva un motion di 3.60"/min con PA di 117, e PH 52°.


in falsi colori con isofote


All'immagine si applica il filtro MCM di Astroart

 

 

C/2012 S1 ISON & SOHO

 

 

La cometa C/2012 S1 ISON è finalmente giunta al perielio.

Ecco alcune animazioni del suo avvicinamento al Sole riprese dalla soda spaziale SOHO.

In questo grafico distanza dal sole e velocità della cometa 

 

 

 

 

La cometa ISON passa il perielio, ma non riesce a sopravvivere.
La "cometa del secolo" non c'è l'ha fatta, già poche ore prima del perielio, dalle immagini della SOHO, si nota una probabile frammentazione, che per ore a lascito con il fiato sospeso gli osservatori. Poi dopo il perielio un accenno di orgoglio dell'oggetto cometario che ha fatto sperare, ma nelle successive ore la sua luminosità di affievolisce.

cliccando qui la "storia" della cometa vista da noi... http://tiny.cc/jzsf7w

Animazione immagini riprese da SOHO C3 dal 27/11 fino al 01/12/2013
 .

 

 

 

 

 

 

 

 




Animazione immagini riprese da SOHO C2 fino alle ore 23:12 UT. La cometa ISON passa il perielio !

 

 




21.00 UT

 

 

 



18.00 UT

 



 



 


 

168P Hergenrother

168P Hergenrother

 

La sera del 22 settembre 2012 dall'osservatorio astronomico B33 Libbiano Peccioli, veniva osservata la cometa 168P, in quanto sulla lista internazionale Comete, era stato segnalato un probabile outbusrt.

Dalle prime immagini acquisiti era evidente che la luminosità della cometa era notevolmente aumentata, infatti la stima del MPC era per m1 15.0 mag., mentre osservazione fatte da altri atrofili fatte le sere predenti stimavano la luminosita della cometa tra 14.0 14.5

clicca per ingrandire
 
LA magnitudine stimata da Libbiano era di circa 12.1, decisamente molto più luminosa del previsto. 
 
La stessa stima stima è satta fatta da Rolando Ligustri del CAST, confermando quanto da misurato.
 
Filtro LSK
Elementi orbitali
 
Epoch 2012 Sept. 30.0 TT = JDT 2456200.5
T 2012 Oct. 1.9732 TT MPC
q 1.414964 (2000.0) P Q
n 0.1429446 Peri. 13.9563 +0.9824177 -0.1852737 T = 2456202.47318 JDT
a 3.622632 Node 356.4687 +0.1142069 +0.6938601 q = 1.4149639
e 0.609410 Incl. 21.9297 +0.1476897 +0.6958677 Earth MOID = 0.41979 AU
P 6.90
 
 
Seguiremo con interesse l'evolversi del fenomeno.
 
Paolo Bacci, Emilio Rossi, Paolo Piludu
 
AAAV - Associazione Astrofili Alta Valdera.
 

UPDATE

 In effetti l'outburst da noi registrato ha avuto un seguito interessante. La cometa ha perso pezzi e sono stati notati alcuni frammenti utilizzando telescopi semi-professionali. Ottimo reportage dei soliti Giovanni Sostero d Ernesto Guido. dove è narrata la vicenda.
 
Utilizzando il telescopio remote ITELESCOPE NM USA T5, in data 19/11/2012 ho ripreso la cometa che risulta avere una mag di circa 13.7 con una coda luna 1'67.
 
L'immagine ripresa è la somma di due scatti da 120 secondi ciscuno, con risoluzione di 1.65"/pixel.
 
Clicca per ingrandire
Al moneto la cometa si trova D= 0.703 r= 1.516con mag 16.5 MPC.
 
Vale la pena di seguire l'evolversi della situazione.

P/2012 NJ La Sagra

P/2012 NJ La Sagra

 

 

La notte del 13/07/2012 dall'osservatorio amatoriale spagnolo J75 OAM Observatory, La Sagra.  S. Sanchez, J. Nomen, M. Hurtado, J. A. Jaume, W. K. Y. Yeung, P. Rios, F. Serra, V. Rios. utilizzando il telescopio da  0.45-m f/2.8 scoprono un asteroide di tipo NEO molto luminoso: 14.6 mag.

L'orbita dell'oggetto è molto peculiare, come dalla circolareM.P.E.C. 2012-N19 del 14/07/2012.

Orbital elements:
2012 NJ
Epoch 2012 Sept. 30.0 TT = JDT 2456200.5                MPC
M   2.17743              (2000.0)            P               Q
n   0.02029283     Peri.  339.75978     +0.65508922     +0.30553901
a  13.3119286      Node   316.08265     -0.47978147     -0.53830052
e   0.9021756      Incl.   85.03429     -0.58366759     +0.78541611
P  48.57           H   13.3

 





Successiove osservazioni evidenziano un aspetto cometario, ed il giorno 18/07/2012 esce la circorlare
M.P.E.C. 2012-O08 con la quale si annuncia la nuova cometa periodica P/2012 NJ (La Sagra)


Alain Maury, Caisey Harlingten ottengono nuove immagini nelle quali si evidenzia una bella coda. 

La sera del 25/07/2012 dall'osservatorio di San Marcello, nonostante le condizioni meteo non siano le migliori, proviamo da riprendere la cometa per evidenziare l'aspetto coemtario.
Di seguito la somma di 95 immagini da 30 secondi ciascuna.

 

Clicca per ingrandire.


Di seguito animazione della cometa. Singola immagine da 30 secondi con step di 5 minuti.
Al momento della ripresa la coemta aveva un motion di circa 5.3"/min

 

Animazione Clicca per ingrandire

 

Joomla templates by a4joomla