landscape1.jpglandscape10.jpglandscape11.jpglandscape12.jpglandscape13.jpglandscape14.jpglandscape15.jpglandscape16.jpglandscape17.jpglandscape18.jpglandscape2.jpglandscape3.jpglandscape4.jpglandscape5.jpglandscape7.jpglandscape8.jpglandscape9.jpg

Osservazione della supernova 2017 EAW nella galassia NGC 6946

Linda Nesti, Marco Carotta

Istituto Omnicomprensivo San Marcello

Abstract

Si riporta l'osservazione della supernova 2017 EAW individuata nella galassia NGC6946 che hanno permesso di determinare la sua luminosità di 12,9R mag, la dimensione della galassia è risultata essere 10,30' a una distanza di 1,9x107 anni luce.

Introduzione

Nell'ambito dell'attività di alternanza Scuola- lavoro, noi studenti dell'Istituto Omnicomprensivo di San Marcello Piteglio, frequentanti la classe 4^ del Liceo Scientifico, abbiamo usufruito di questa opportunità per effettuare tirocinio presso l'osservatorio astronomico della Montagna Pistoiese.

Durante le 80 ore previste per lo stage sono state acquisite nozioni minime di astronomia, e effettuato attività pratica con i soci del GAMP – Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese – che hanno in gestione l'osservatorio. Utilizzando il telescopio principale da 0,60-m F/4 munito di CCD il 17/07/2017 abbiamo puntato il telescopio sulla supernova 2017 EAW esplosa in data 14/05/2017 nella galassia NGC 6946, scoperta da Patrick Wiggins negli USA, così come annunciata da ATEL10378. Con il telescopio NAOC cinese è stato ottenuto lo spettro che ha determinato che l'oggetto, è una supernova di tipo 2P z= 0.000133 corrispondenti a circa 5.5Mpc.

Una supernova è un'esplosione stellare che raggiunge una luminosità che in alcuni casi è maggiore di quella di tutte le stelle della galassia in cui è ospitata; la nube di gas espulsa si espande con velocità dell'ordine del migliaio di chilometri al secondo andando ad arricchire le polveri interstellari, mentre la parte interna collassa e, se ha massa sufficiente, forma una stella di neutroni.

Di particolare interesse è seguire l'evoluzione nel tempo della luminosità della supernova, che in genere dura qualche settimana, dopodiché non è più visibile ai telescopi.

Al contrario questa supernova è attualmente ben visibile con strumenti amatoriali.

Metodo

Utilizzando la strumentazione dell'osservatorio astronomico della montagna pistoiese abbiamo puntato il telescopio principale da 0.60m alle coordinate della galassia NGC6946 20h34m52,3s e +60°09′13″ riprendendo 80 immagini non filtrate, con un tempo di esposizione di 30 secondi per un totale complessivo di 40 minuti. Le immagini sono state calibrate con flat e dark. Al fine di evidenziare i dettagli della galassia, utilizzando appositi software, abbiamo mediato tutte le immagini da noi riprese che sono state astrometrizzate, ovvero abbiamo definito le coordinate celesti. Abbiamo misurato la magnitudine della supernova 2017EAW, che è risultata essere di 12.9R in accordo con le misure effettuate da altri osservatori. Successivamente si è indagato sul diametro apparente della galassia utilizzando un apposito software dal quale si è ricavato un diametro 617,779'' sulla nostra immagine.

Nota la distanza dell'oggetto e misurata la sua larghezza, è possibile determinare la dimensione con la formula 1

dove l è la larghezza apparente della galassia, d la distanza della galassia dalla Terra in anni luce, h è la larghezza in secondi d'arco e K è una costante che converte gli angoli in radianti che è uguale al valore di 206265.

Ricavando la distanza della galassia NGC6946 dal sito di Wikipedia risulta essere uguale a 10 milioni di anni luce, nel testo viene indicato avere un diametro di 58000 anni luce.

Utilizzando la formula 1 e prendendo in esame il valore h da noi determinato ovvero 29950.7 anni luce, risulta essere inferiore di circa la metà rispetto al diametro trovato in bibliografia. Pertanto abbiamo effettuato la procedura inversa per determinare la distanza della galassia prendendo in considerazione l'effettiva larghezza, che come sopra indicato corrisponde a 58000 anni luce. Dalle nostre misurazioni risulta che la galassia si trova 19,365 milioni di anni luce.

Conclusione

Il lavoro da noi svolto ha permesso di individuare la supernova 2017EAW con il confronto di un'immagine acquisita da un telescopio professionale nel 1952 tramite il servizio internet ESO/DSS e la media delle immagini da noi acquisite in data 17/07/2017 con la tecnica del blink. Abbiamo determinato il valore della sua luminosità in 12,9R mag. Valore in accordo con le misure di altri osservatori. Inoltre abbiamo determinato la larghezza apparente della galassia che è risultata essere 10,30' coerente con quanto trovato in bibliografia. Conoscendo la dimensione in anni luce della larghezza è stata trovata la distanza della galassia NGC6946 in 1,9x107 anni luce.

Dall'ATEL10378 si ricava che la supernova 2017EAW è a 5,5Mpc, corrispondenti a 1,8x107 anni luce, misura concordante con quanto da noi appurato.

Linda Nesti, Marco Carotta

Istituto Omnicomprensivo San Marcello Piteglio Liceo Scientifico Enrico Fermi classe 4^ Liceo, anno scolastico 2016/2017.

San Marcello Piteglio 24/07/2017

Ringraziamenti

Il lavoro svolto è stato coadiuvato dai soci del GAMP- Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese – presso l'Osservatorio montano struttura del comune di San Marcello Piteglio.

Si ringrazia:

Paolo Palumbo Professore di Matematica e Fisica dell'Istituto OmniComprensivo San Marcello Piteglio– Tutor scolastico.

Luciano Tesi ( presidente ) Samuele Marconi, Paolo Gigli, Martina Maestripieri, Leonardo Mazzei, Luca Nerli, Geronimo Bartolomei, Martina Fragai e Paolo Bacci.

Figure

galassia-supernova

Figura1 – Nel cerchio verde piccolo al centro si evidenzia la supernova 2017EAW,
nel cerchio grande in alto a destra una stella della nostra galassia con elevato moto proprio

galassia supernova

Figura 2 - Immagine ripresa nel 1952 estrapolata dal server ESO/SSD. Con il cerchio piccolo si evidenzia la posizione dove è esplosa la supernova, nel cerchio grande si può notare il moto proprio di una stella della nostra galassia

 galassia falsi colori

Figura3 - In questa immagine in falsi colori scattata dal nostro telescopio, risultante della media di 80 immagini, si evidenzia l'estensione apparente della galassia e la nostra misura. Nei cerchi vengono evidenziati, con le stesse modalità delle figure precedenti, gli oggetti indicati

Articoli in evidenza

  • HAUMEA RING

    La scoperta dell'anello di Haumea Dall'Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese arriva un'importante scoperta. Il team composto da Paolo Bacci (responsabile della Sezione Asteroidi dell'Unione Astrofili Italiani) Martina Maestripieri, Luca Nerli e Leonardo Mazzei del GAMP – Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese – è tra i co-autori dell'articolo “The size, shape, density and ring of the...

    Leggi tutto: HAUMEA RING

  • Asteroide 2014 JO25

    L'atteso passaggio ravvicinato dell'asteroide 2014 JO25 è trascorso, è come previsto non vi sono stati pericoli per la Terra. Il 19 aprile ha raggiunto la minima distanza di 1.757.800 km - 4.5 volte la distanza Terra-Luna - un' opportunità unica per cercare di avere maggiori informazioni sulle caratteristiche fisiche dell'oggetto. Scoperto nel maggio 2014 dall'osservatorio americano Catalina...

    Leggi tutto: Asteroide...

  • 4° Meeting Corpi Minori UAI

    4° Meeting Corpi Minori UAI Asteroidi Comete Meteore Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese 12-13 Novembre 2016 Si è concluso con un successo il 4° mmeting dei corpi minori dell'UAI tenutosi presso il nostro osservatorio. Piu di 70 partecipanti hanno assistito alle numerose relazioni di elevato spessore. I Professionisti intervenuti hanno permesso di approfondire determinati...

    Leggi tutto: 4° Meeting...

  • A NASO in SU

    A NASO in SU Il giornalino informativo del GAMP - Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese - Notizie sull'attività dell'associaizone, incontri e manifestazioni.   I documenti sono in formato PDF    38 A NASO in SU MARZO 2016 37 A NASO in SU  NOVEMBRE 2015  36 A NASO in SU OTTOBRE 2015 35 A NASO in SU  GIUGNO 2015 34 A NASO in SU MARZO 2015 33 A NASO in SU NOVEMBRE 2014 32 A NASO in SU OTTOBRE 2014 31 A NASO...

    Leggi tutto: A NASO in SU

  • In Evidenza

    Due comete in congiunzione:  Immagine postata su Facebook il 20 Set. 2017 da Enrico Prosperi Ripresa da Adriano Valvassori a Siding Spring         PIANETINI SCOPERTI:  Raggiunta quota 303! Con la pubblicazione sulle MP Circulars di Marzo 2017 della avvenuta numerazione (e quindi definitivo riconoscimento da parte del Minor Planet Center)  il numero dei nuovi asteroidi scoperti da parte dei ricercatori del...

    Leggi tutto: In Evidenza

Joomla templates by a4joomla